I consumatori europei, il cibo e le date di scadenza: queste sconosciute

data scadenza alimentiNon ce la caviamo granché bene noi europei davanti ai numeri: soprattutto se sono quelli che indicano la scadenza degli alimenti e ne decretano il loro destino. A dirlo è l’Eurobarometro, il servizio di ricerca e analisi demoscopica dell’Unione europea, che a settembre 2015 ha condotto un’indagine sui temi dello spreco alimentare e del comportamento dei cittadini di fronte alle date di scadenza e al termine minimo di conservazione.
Cos’ha scoperto? Che il 58% degli europei (noi italiani però siamo al 67%), quando fa la spesa o prepara da mangiare, controlla sempre le date “da consumare entro…” e “da consumarsi preferibilmente entro il…”. Il problema è che non le capiamo: poco meno della metà (47%) degli europei comprende il significato della frase “da consumarsi preferibilmente entro” e un po’ meno (40%) è consapevole del significato dell’avvertenza “da consumarsi entro”.

Queste incomprensioni moltiplicano gli altri – e alti – numeri, quelli dello spreco alimentare. Così commenta il Commissario europeo per la salute e la sicurezza alimentare, Vytenis Andriukaitis: “Se non facciamo nulla, i rifiuti alimentari potrebbero salire a oltre 120 milioni di tonnellate entro il 2020. Nella sola Europa, le perdite annuali per l’economia europea sono stimate a 200 miliardi di euro. La riduzione dei rifiuti alimentari richiede impegno e sono lieto di vedere che più di tre quarti degli europei riconosce il proprio ruolo in questo compito. Lavorando insieme si possono risparmiare risorse alimentari preziose e denaro, inoltre è possibile ridurre il nostro impatto ambientale”.

Mettiamoci subito al lavoro, allora. Come? Inforcando innanzitutto gli occhiali Continua a leggermi su Econote

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

WordPress spam blocked by CleanTalk.