Le eco-ricette di Lisa Casali: quando un carciofo ti cambia la vita

Può un carciofo cambiarti la vita? Sì, certo: a volte più o al pari di un mazzo di rose. È quello che è successo per esempio a Lisa Casali, scienziata ambientale, ecofoodblogger, conduttrice di programmi televisivi e esperta di cucina sostenibile, la cui vita è cambiata proprio dopo una cena a base di carciofi: “Ne avevo comprati di bellissimi al mercato, li cucinai e li gustai ma durante la notte pensai che il 70% di quei carciofi era diventato scarto, gambo e foglie esterne che avevo buttato via, e iniziai a realizzare quale fosse la quantità di cibo commestibile gettato ogni giorno nelle cucine domestiche e nei ristoranti”.

Carciofo EcocucinaA partire da quella eco-epifania notturna Lisa, detta Lisca, ha una missione da compiere: far cambiare il comportamento delle persone attraverso consigli antispreco e ricette prelibate, far ridurre gli sprechi alimentari che, nonostante la crisi, registrano ancora numeri da far girare la testa, dato che un terzo del cibo prodotto diventa rifiuto. È così che sono nati il bel blog Ecocucina e l’omonimo manuale Ecocucina, sottotitolato: Azzerare gli sprechi, risparmiare ed essere felici, su cui trovare una serie di preziosi consigli per utilizzare – e gustare – quello che meno ti aspetti, dai semi di anguria e melone ai piccioli delle ciliegie.

Lisa Casali“Da allora dedico tutto il mio tempo libero a pensare, scrivere e sperimentare ricette per trasformare lo scarto di ogni cibo in deliziose ricette. È un piccolo passo, ma moltiplicato per tante persone è importante perché fa la differenza – continua Lisa –. Un piccolo passo che sta alla base di una grande rivoluzione, che ci porta a interrogarci più o meno consapevolmente su che cos’è cibo, sul rapporto che abbiamo col cibo, sul valore che gli diamo.
“Tutto questo comporta un cambiamento mentale in grado di dare molti benefici, se si è in grado di accantonare i pregiudizi”. Già, perché cucinando senza scarti, oltre a beneficiarne l’ambiente ne gioisce anche il portafogli: “Utilizzando le parti di frutta e verdura che siamo abituati a scartare, si può risparmiare fino al 20% sulla spesa“, assicura Lisa.

E allora, prima di buttare via le prossime bucce di patate (meglio se da agricoltura biologica) o di cestinare i baccelli delle fave, fai un giro sul suo blog, per scoprire per esempio che le bucce di patata caramellate con aceto balsamico possono diventare un ottimo contorno, e che i baccelli di fave grigliate sono una prelibatezza ricca di vitamine e fibre. Completa il tutto con dolcetti alle bucce di kiwi e buon appetito.

Baccelli fave

 

One thought on “Le eco-ricette di Lisa Casali: quando un carciofo ti cambia la vita”

  1. Pingback: Vino, bufale, antispreco e relax: il mio Festival del Giornalismo Alimentare |
  2. Trackback: Vino, bufale, antispreco e relax: il mio Festival del Giornalismo Alimentare |

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

WordPress spam blocked by CleanTalk.