ToHandBike, il bikesharing a Torino va oltre la disabilità

ToHandBike_logoCondivisa, accessibile e inclusiva: così sarà d’ora in poi la Torino delle due (o più) ruote in condivisione, con biciclette adatte alle esigenze di tutti. Fresco di inaugurazione, è appena nato il primo servizio europeo di bikesharing pensato anche per persone con disabilità e con difficoltà di deambulazione: un esperimento bellissimo, che risponde al nome di ToHandBike sharing.

Promosso da Aips Onlus, associazione italiana paralisi spastica e ToBike, il progetto in questa fase sperimentale prevede la condivisione di una piccola flotta di mezzi speciali, che al momento conta 3 handbike (biciclette dotate di manovelle sul manubrio) e 3 easybike (unicicli con manovelle da agganciare alla carrozzina). ToHandBike“La sperimentazione è appena partita – spiega Angelo Catanzaro, giovane presidente dell’associazione Aips Onlus –, andrà avanti 6 mesi e sarà utile per apportare modifiche e miglioramenti sia al servizio, sia ai mezzi. Poi dalla primavera del 2016 sarà operativo a tutti gli effetti”.

Una cosa deve essere subito chiara, però. Questo del ToHandBike “Non vuole essere un progetto ad hoc per persone con disabilità, ma un servizio per tutti, perché vuole puntare a una forma di inclusione totale”, continua. Che siate normodotati, anziani che avrebbero difficoltà a usare una bicicletta classica, persone con disabilità momentanee a causa di infortuni, sappiate che l’invito a usare le biciclette a manovella è rivolto a tutti. Continua a leggermi su Econote

 

 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

WordPress spam blocked by CleanTalk.